Innovazione e agricoltura di precisione per laumento della fertilità del suolo nei vigneti ad alta densità di impianto tramite sovesci e risemine a rateo variabile (Acronimo: Tecnosemina_015)

Obiettivo

Il progetto tecnosemina nasce dall’esigenza di sviluppare in ambito vitivinicolo un modello di gestione del suolo vitato capace di migliorare l’efficienza colturale e il livello di sostenibilità ambientale, economica e sociale dell’impresa.

Descrizione

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di un prototipo di seminatrice da sovescio capace di essere gestita in modalità variabile per regolare il quantitativo e la qualità del seme in relazione a mappe di vigore satellitari degli appezzamenti da trattare.

Obietti specifici saranno:

  • Realizzazione di un prototipo con sistema di calibrazione automatico e rilascio variabile nel terreno della semente gestito elettronicamente tramite localizzazione gps e sistema di sensori.
  • Realizzazione di prove agronomiche comparative per la valutazione della corretta modalità di semina a rateo variabile in relazione alle differenze condizioni strutturali dei suoli.
  • Migliorare la fertilità organica del suolo tramite gestione agronomica degli spazi interfilari attraverso l’impiego di tecniche di precision farming

Il progetto nasce dall’idea di sviluppare, per il settore vitivinicolo, un sistema di semina che possa mettere a dimora più essenze erbacee con un solo passaggio della trattrice. Le essenze erbacee che possono entrare nella miscela di una semina per vigneto presentano semi dai calibri e dai pesi molto diversi che difficilmente possono essere uniti in una unica tramoggia. Questo sia perché le vibrazioni dell’attrezzatura durante le fasi di semina separerebbero i semi delle essenze con peso specifico diverso, creando quindi una stratificazione dei semi, sia perché semi di differenti calibri non potrebbero essere dosati e distribuiti correttamente se miscelati in una unica miscela.

Il progetto presenta quindi un forte carattere innovativo per la gestione dell’azienda vitivinicola che, con sempre maggiore interesse, sta sviluppando tecniche di viticoltura sostenibile. La semina a rateo variabile di essenze da sovescio potrà migliorare la fertilità del suolo agrario e permettere la propagazione di differenti specie erbacee in relazione a specifiche esigenze colturali.