Obiettivo

Realizzazione di un protocollo di produzione vitivinicola sostenibile e certificabile in grado di tradurre i valori della sostenibilità ambientale, sociale ed economica d’impresa in un nuovo modello di sviluppo per un intero territorio di produzione.

Descrizione

Per la realizzazione del progetto viene costituita nel febbraio del 2008 l’Associazione Grandi Cru di Montefalco, che riunisce le aziende promotrici dell’idea e coordina i diversi attori che partecipano alla realizzazione del protocollo. La supervisione scientifica del progetto viene affidata alla Facoltà di Agraria dell’Università di Milano che per due anni analizza l’organizzazione delle cantine di Montefalco e i principali standard di sostenibilità esistenti a livello internazionale. Lo studio tecnico Anima Mundi, specializzato in sistemi di gestione aziendale e consulenze nel settore agroalimentare, si è occupato di elaborare e introdurre nelle aziende dell’Associazione il protocollo “New Green Revolution”. Nel 2013 il progetto è stato sottoposto positivamente a verifica ispettiva da parte di un ente di certificazione diventando il primo protocollo italiano di sostenibilità territoriale certificato in campo vitivinicolo. Il protocollo “New Green Revolution” si sintetizza in un decalogo di valori condivisi:

  1. CONDUZIONE TECNICA DEL VIGNETO DI ELEVATO LIVELLO
  2. RIDUZIONE USO RISORSE
  3. CONSERVAZIONE DEL PAESAGGIO E DELLA BIODIVERSITA’
  4. TRACCIABILITA’ DEI PRODOTTI
  5. RISPETTO E SICUREZZA DEL LAVORO
  6. BENESSERE DEI FRUITORI E DEI VISITATORI
  7. DIALOGO CON I CLIENTI
  8. IMPEGNO NELLA COMUNITA’ LOCALE
  9. SOSTENIBILITA’ ECONOMICA E INNOVAZIONE
  10. REGISTRAZIONE DILIGENTE DELLE ATTIVITA’