Miglioramento delle performance ambientale e di sicurezza degli operatori nei processi produttivi attraverso la realizzazione di una rete RTK comprensoriale e l’utilizzo degli strumenti della precision farming

Obiettivo

Miglioramento delle performance ambientali delle aziende agricole / Riduzione del rischio di un involontario ed accidentale mancato rispetto delle prescrizioni di natura ambientale, correlati a particolari vincoli normativi / Riduzione dei rischi di incidenti sul lavoro ed aumento della sicurezza degli operatori che svolgono operazioni agronomiche in campo mediante l’uso di macchine operatrici / Formare degli operatori su tutti gli aspetti correlati alla vincolistica ambientale e correlata alla sicurezza nei luoghi di lavoro / Creazione di uno strumento gestionale innovativo che consenta il pieno rispetto delle disposizioni normative vigenti.

Descrizione

Il sistema installato sui mezzi agricoli permette di eseguire trattamenti e concimazioni con la guida assistita, rilevando le aree percorse, segnalando eventuali ostacoli e memorizzando i dati di lavoro. Il sistema dispone di un touch screen a colori da 5 pollici in grado di memorizzare i dati di lavoro (divisi per appezzamento) e visualizzare la copertura del campo. Il progetto RTK si prefigge l’obiettivo di aiutare l’azienda nel controllo e nella gestione delle prassi agronomiche correlate con la vincolistica agroambientale e territoriale e con la prevenzione del rischio relativamente alle operazioni agricole effettuate con mezzi meccanici. Ci si attende che la rete comprensoriale RTK installata e le tecnologie di agricoltura di precisione incrementino il livello di controllo dei rischi e rendano più efficiente la comunicazione in situazioni emergenziali.

L’analisi delle superfici coltivate in termini di aree realmente produttive, composizioni e tessitura del terreno con conseguente produzione di carte dei vincoli ci si aspetta che rappresenti uno strumento innovativo, dinamico ed efficiente per migliorare lo svolgimento delle prassi agronomiche, anche attraverso segnalazioni in tempo reale dell’insorgenza di criticità operative e gestionali. Inoltre si ritiene che l’intera operazione comporti una riduzione dell’incidenza del fattore umano nella generazione di eventuali errori di manovra/tecnici nell’espletamento delle normali prassi agronomiche, con un conseguente miglioramento delle condizioni di lavoro degli operatori per quanto concerne sicurezza e prevenzione del rischio, anche in associazione alla valutazione dello stress da lavoro correlato. La rete RTK consente inoltre di individuare situazioni incidentali riscontrate dal computer di bordo e far pervenire tramite TIC un segnale di allerta per innescare il pronto intervento.